Oculista Trieste

Visita oculistica a Trieste

La vista è sempre stato un bene importantissimo per la sopravvivenza fin dai tempi dell’uomo preistorico. L’aumento progressivo della durata della vita umana ha portato come conseguenza una maggiore incidenza delle malattie legate all’età. Inoltre negli ultimi decenni l’uso sempre più diffuso e prolungato dei vari dispositivi elettronici sta impegnando molto la nostra vista.

Per tutti questi motivi è importante prenderci cura dei nostri occhi e fare regolarmente una Visita specialistica oculistica.

oftalmologia specialistica Trieste dr.ssa Maristella Crocé

La SOI (Società Oftalmologica Italiana) suggerisce un calendario per salvaguardare questo bene prezioso consigliando di sottoporsi ad una Visita Specialistica Oculistica:

  1. alla nascita
  2. entro i 3 anni di età
  3. prima del primo giorno di scuola
  4. a 12 anni
  5. a 40 anni e poi
  6. ogni 2 anni fino ai 60 anni di età
  7. una volta l’anno oltre i 60 anni
  8. chi è stato sottoposto ad interventi chirurgici agli occhi (anche la chirurgia refrattiva) una volta l’anno
  9. chi soffre di malattie oculari deve seguire i consigli che vengono dati di volta in volta dallo specialista
cura dell'occhio secco Trieste dr.ssa Maristella Crocé

Le visite oculistiche per gli adulti e gli anziani sono importanti per prevenire o diagnosticare precocemente le patologie legate all’eta, le più frequenti sono:

  1. Cataratta
  2. Glaucoma
  3. Maculopatie degenerative
  4. Maculopatia miopica
  5. Membrana epiretinica ed altre patologie vitreali
  6. Degenerazioni retiniche periferiche o fori retinici o rotture retiniche che predispongono al rischio di
  7. Distacco di retina

 

per correggere con le lenti da occhiali o lenti a contatto corneali possibili difetti visivi:

  1. Miopia
  2. Astigmatismo
  3. Ipermetropia
  4. Presbiopia

valutando insieme al paziente quale può essere la soluzione migliore in base alle sue abitudini e le sue esigenze di vita lavorative e nel tempo libero

 

dare dei consigli per proteggere e salvaguardare al meglio la propria vista, anche nell’uso corretto dei videoterminali

Visita oculistica base

 

comprende gli esami normalmente effettuati

  1. Autorefrattometria: misurazione computerizzata del difetto visivo
  2. Misurazione del Visus per lontano e per vicino con eventuale prescrizione di lenti monofocali o progressive o lenti a contatto corneali per correggere i difetti visivi
  3. Biomicroscopia o esame alla Lampada a fessura: è l’esame essenziale per valutare, con un microscopio che può utilizzare vari ingrandimenti, l’occhio nel complesso e le sue parti:
  • palpebre
  • congiuntiva
  • cornea
  • iride
  • cristallino per la diagnosi di cataratta
  • vitreo
  1. Esame del Fundus Oculi con o senza midriasi farmocologica = dilatazione della pupilla con le gocce per la diagnosi di:
  • maculopatie
  • membrana epiretinica
  • degenerazioni, fori, rotture retiniche e distacco di retina
  • corioretinosi miopica o maculopatia miopica
  • retinopatia diabetica
  • vasculopatia ipertensiva o da dislipidemia
  • occlusioni arteriore o venose a carico dei vasi della retina e/o del nervo ottico
  • per lo studio del nervo ottico per la diagnosi di danno da pregressa neurite o deficit vascolare o da glaucoma

Tonometria o misurazione della pressione intraoculare per la diagnosi di glaucoma

Altri esami

 

possono essere utili per completare la valutazione:

  • Esame della Refrazione in Cicloplegia
  • Valutazione della Motilità Oculare Esterna e della Convergenza
  • Cover Test per la diagnosi degli Strabismi
  • Valutazione della Stereopsi con il Test di Lang
  • Valutazione della Visione dei Colori o Senso Cromatico con le Tavole a Colori di Ishihara
  • Test Ergovisivo per il rinnovo della patente di guida

Visite oculistiche per la medicina del lavoro

 

La Dr.ssa Crocè ha collaborato con diversi colleghi Medici Specialisti in Medicina del Lavoro effettuando visite di valutazione dei dipendenti di varie aziende

I lavoratori che necessitano della visita oculistica periodica sono:

  1. i Videoterminalisti
  2. i soggetti esposti a Raggi X (Medici Radiologi, Tecnici di radiologia, o altre figure che ricercano o utilizzano eventuali sostanze radioattive)
  3. soggetti esposti a Radiazioni Ionizzanti
  4. personale addetto ad altiforni (cioè temperature  molto elevate)

Videoterminalisti

 

Al giorno d’oggi sono i più numerosi

La visita oculistica comprende:

  1. Autorefrattometria: misurazione computerizzata del difetto visivo
  2. Misurazione del Visus per lontano e per vicino con eventuale prescrizione di lenti monofocali o progressive o lenti a contatto corneali per correggere i difetti visivi
  3. Valutazione della Motilità Oculare Esterna e della Convergenza
  4. Cover Test per eventuali eteroforie
  5. Valutazione della Stereopsi con il Test di Lang
  6. Valutazione della Visione dei Colori o Senso Cromatico con le Tavole a Colori di Ishihara
  7. Biomicroscopia o esame alla Lampada a fessura del segmento anteriore e del fundus oculi per valutare l’eventuale presenza di patologie oculari che possano causare un calo del visus oppure segni di sofferenza da affaticamento o secchezza oculare

Lavoratori esposti a radiazioni X o ionizzanti

 

La visita oculistica comprende:

  1. Autorefrattometria: misurazione computerizzata del difetto visivo
  2. Misurazione del Visus per lontano e per vicino con eventuale prescrizione di lenti monofocali o progressive o lenti a contatto corneali per correggere i difetti visivi
  3. Biomicroscopia o esame alla Lampada a fessura del segmento anteriore e del fundus oculi per valutare la presenza di danni da radiazioni a carico di
  • cornea
  • cristallino (cataratta)
  • retina

 

 

Lavoratori addetti agli altiforni

 

La visita oculistica comprende:

  1. Autorefrattometria: misurazione computerizzata del difetto visivo
  2. Misurazione del Visus per lontano e per vicino con eventuale prescrizione di lenti mononfocali o progressive o lenti a contatto corneali per correggere i difetti visivi
  3. Biomicroscopia o esame alla Lampada a fessura del segmento anteriore e del fundus oculi per valutare la presenza di danni da eccessivo calore
  • superficie oculare (secchezza) con particolare attenzione alla cornea
  • cristallino (cataratta)

Sede di Trieste

Largo Don Francesco Bonifacio 1 – 34125 Trieste

Sede di Udine

Centro Medicus
Via Cotonificio, 92, 33037 Passons (UD)

Orari degli studi

Per appuntamenti: 

Lun – Giov:  09:00 – 19:00

Ven: 09:00 – 18:00

Sab e Dom: chiuso